Giardini Pubblici Indro Montanelli

Giardini Pubblici Indro Montanelli

Anche se da una decina d’anni hanno un altro nome (giardini Indro Montanelli), in onore del noto giornalista, a noi milanesi piace continuare a ricordarli come giardini pubblici. Una volta questa zona era ricca di orti e campi e per questo motivo era attraversata da una fitta rete di corsi d’acqua che ancora oggi caratterizzano il parco e fu chiesto, all’architetto Piermarini, di disegnare tutti i percorsi e la piantumazione degli alberi e dei fiori. Si possono infatti trovare decine di piante secolari e l’ente didattico museale di Milano ha anche creato un percorso botanico per le scuole e gli appassionati. Nel parco vi era persino uno zoo con leoni, tigri, orsi, giraffe, elefanti, scimmie, pinguini, foche ma fu chiuso verso la fine degli anni novanta.

118559850 I giardini erano il luogo di svago e incontro dei milanesi e qui vi si trovava il borghese come l’operaio per trascorrere qualche ora di quiete in un parco nel cuore di Milano. Nel parco possiamo anche trovare il planetario, costruito negli anni venti e intitolato a Ulrico Hoepli.

Planetario Ulrico Hoepli Poco più in là possiamo trovare il Museo Civico di Storia Naturale che conserva al suo interno una biblioteca con più di quarantamila volumi e riviste scientifiche.

Ingresso-museo

Rimanete con noi per la prossima tappa del nostro tour di Milano, che sarà alla volta dei locali storici, il tutto sempre con qualche curiosità e aneddoto..